25 anni di trasformazione del mondo con ThinkPad
Torna alla griglia

Armonia nell’arnia: monitoraggio degli alveari per reinventare l’agricoltura

Un’idea geniale può nascere in qualunque momento, ma il fatto che nel caso di Bryan Hoyt sia arrivata in volo sembra una coincidenza particolarmente appropriata. Sul volo di ritorno dalla sua città natale Christchurch, in Nuova Zelanda, ascoltava la conversazione di un amico seduto accanto a un apicultore esperto. Quella che era iniziata come una conversazione amichevole si trasforma presto in una grande idea, con implicazioni ancora maggiori per il settore agricolo globale.

“Un apicultore deve sempre sapere tutto quello che succede nella sua colonia, ma molte di queste arnie si trovano in posizioni lontane, a chilometri di distanza”, racconta Hoyt. “Benché il lavoro delle api abbia un impatto incredibile sul mondo moderno, le pratiche usate per monitorarne l’attività sono ancora piuttosto inadeguate”.

Non molto tempo dopo l’atterraggio del suo volo, la mente di Hoyt era già alla ricerca delle possibili soluzioni. Fondatore di Brush Technology, un’azienda di progettazione di soluzioni IoT (Internet of Things), Hoyt è abituato a riflettere sui modi in cui la tecnologia può migliorare la funzionalità degli oggetti di uso quotidiano. Dopo qualche notte dedicata a svolgere ricerche di mercato e alcune conversazioni tra lui e i due fratelli e partner commerciali Ben e Berwyn, il team Hoyt fonda Hivemind, un sistema satellitare di monitoraggio degli alveari.

Anche tralasciando appassionati e apicultori, questa tecnologia può avere un incredibile impatto globale. Più di un terzo del cibo del mondo dipende dall’impollinazione. In breve, le api impollinano oltre 70 tipi di piante, producono 6.000 tonnellate di miele e contribuiscono per oltre 350 miliardi di dollari (proprio così, miliardi!) all’economia mondiale. Eppure, per motivi che i ricercatori stanno ancora cercando di capire, le colonie di api sono in grave declino.

Per un team di problem solver creativi, niente stimola l’innovazione più della presenza di forti vincoli. Nelle coltivazioni rurali esposte agli elementi climatici e prive di elettricità della Nuova Zelanda le sfide non sono solo quelle legate alla progettazione.

“Dovevamo inventare qualcosa di impermeabile, incredibilmente resistente e facile da usare per chi non ha familiarità con la tecnologia”, afferma Hoyt. “Sai che stai progettando un buon prodotto quando inizi a farti domande del tipo: e se ci passa sopra una mucca? Come renderlo a prova di mucca?”

La tecnologia utilizzata da Hoyt per eseguire Hivemind deve essere solida e reattiva come i suoi prodotti. Usato per progettare sul campo o sviluppare in ufficio, il suo ThinkPad si comporta come un affidabile assistente di ricerca.

“Spesso mi è capitato di sedere sotto la pioggia con il mio ThinkPad, intento a raccogliere dati in un campo mentre ero connesso via satellite a diversi alveari, situazione che, indubbiamente, evoca uno scenario piuttosto bizzarro”, racconta ridendo Hoyt. Inoltre, i sistemi ThinkPad sposano l’approccio “It just works” (Funziona e basta) su cui Hoyt aspira a basare la propria tecnologia.

Dopo prove ripetute e diverse conversazioni con apicultori locali, Hoyt e il suo team hanno progettato bilance e sensori wireless da posizionare sotto ogni arnia. Comunicando con un hub satellitare, i dispositivi sono in grado di rilevare praticamente ogni metrica concepibile e quindi di inviare aggiornamenti ogni minuto direttamente a un telefono o un computer.

“All’inizio, monitoravamo per lo più il peso dell’arnia, che indicava la quantità di miele prodotta”, spiega Hoyt. “Con il passare del tempo, abbiamo aggiunto nuovi sensori per registrare umidità, precipitazioni, numero di api e attività all’interno dell’arnia”.

Per i professionisti, queste metriche non sono solo interessanti, ma costituiscono anche misure di sicurezza in grado di far risparmiare migliaia di dollari. In un caso un apicultore locale stava pranzando dopo un’intera mattinata a raccogliere miele nel campo. Improvvisamente riceve un avviso da Hivemind che indica una diminuzione drastica e imprevista del peso dell’arnia. Indossando rapidamente la tuta e il copricapo, si precipita fuori e scopre che uno sciame di vespe ha attaccato l’arnia, rubando alle api il miele duramente ottenuto. Grazie a questo aggiornamento immediato, l’apicultore è stato in grado di recuperare completamente l’arnia.

“Il nostro unico scopo è migliorare la vita delle persone e, nel farlo, rendere il mondo un posto migliore”, dichiara Hoyt. “Anche se siamo un’azienda, ci anima una passione genuina per l’ambiente e l’agricoltura.”

L’impollinazione è una metrica più complessa da misurare rispetto al miele, ma se l’esperienza di Hivemind dimostra qualcosa, è la capacità di evolvere e adattarsi nel tempo. “Dobbiamo imparare a sviluppare pratiche agricole più sostenibili e un fattore chiave nel valutare questi metodi alternativi sarà la capacità di monitorare e controllare accuratamente lo stato di salute dell’arnia”, dichiara Hoyt. “Più che una questione economica, questo diventerà un problema ambientale per tutti”.

L’integrazione tra agricoltura e tecnologia resta un territorio ancora relativamente inesplorato e Hivemind è tra i pionieri in questo fertile settore. L’azienda sta già riflettendo su nuove strategie per migliorare la propria tecnologia, integrando funzionalità Wi-Fi nei sistemi satellitari e aggiungendo altoparlanti impermeabili che annunciano il peso dell’arnia. Considerando che la soluzione Hivemind è stata concepita a più di 12.000 metri di quota, non c’è limite alle altezze che i fratelli Hoyt riusciranno a raggiungere.

Processori Intel® Core™ Intel Inside®. Powerful Productivity Outside.

Non è un semplice notebook. È ThinkPad

Per saperne di più su ThinkPad e acquistare i nuovissimi notebook e tablet, visita il sito Web Lenovo.com.

Ultrabook, Celeron, Celeron Inside, Inside, Core Inside, Intel, Logo Intel, Intel Atom, Intel Atom Inside, Intel Core, Intel Inside, Logo Intel Inside, Intel vPro, Itanium, Itanium Inside, Pentium, Pentium Inside, vPro Inside, Xeon, Xeon Phi, e Xeon Inside sono marchi di Intel Corporation o delle relative affiliate negli Stati Uniti e/o negli altri paesi.