25 anni di trasformazione del mondo con ThinkPad
Torna alla griglia

Design that Matters salva vite umane

“La grande domanda per noi è: come progettare un’apparecchiatura eccezionale impedendone l’uso sbagliato nel contesto di un paese in via di sviluppo?”, chiede Timothy Prestero, fondatore e CEO di Design that Matters. Per lui e il suo team di innovatori, non basta creare qualcosa di eccezionale, ma è necessario aderire a un contesto.

“Le soluzioni a tanti gravi problemi di salute globali esistono già, ma vengono adattate male al contesto, mentre il contesto è essenziale”, dichiara Prestero.

Design that Matters non accetta un mondo in cui innumerevoli neonati rischiano menomazioni a vita o la morte a causa di sintomi facilmente guaribili come l’itterizia, l’ipotermia e la polmonite. Superando i limiti della tecnologia con una rapida creazione di prototipi e una produzione a volume ridotto, Prestero e il tuo team stanno definendo gli standard per le best practice di progettazione nei paesi in via di sviluppo.

La missione del gruppo inizia con Firefly, il dispositivo di fototerapia per neonati più efficace al mondo per ospedali con risorse ridotte. Costituito da una semplice culla e da una lampada posta in alto, il dispositivo è progettato su misura per consentire alle cliniche delle zone rurali con risorse limitate e personale privo di esperienza di curare con successo i bambini affetti da itterizia.

“Buona parte del nostro successo deriva dalla capacità di abbattere i costi dell’innovazione” spiega Prestero. “Un normale blocco per appunti era spesso un bizzarro oggetto di fantasia che solo gli studio cinematografici potevano permettersi. Con i nostri ThinkPad possiamo passare dal disegno in 3D al rendering fotorealistico, fino alla stampa 3D di una parte, il tutto anche dalla strada”.

A maggio 2017 il dispositivo di fototerapia Firefly ha raggiunto 23 paesi, dall’Afghanistan allo Zimbabwe, curando oltre 100.000 neonati. I prodotti progettati e introdotti con l’aiuto di Design that Matters hanno raggiunto un totale di 330.000 persone in tutto il mondo. Partendo da questo successo, Design that Matters sta sviluppando un dispositivo complementare chiamato Otter, un’incubatrice a conduzione per curare i neonati prematuri soggetti a ipotermia.

“Quando si lavora nei paesi in via di sviluppo, esistono vuoti narrativi da colmare”, dichiara Prestero. “Abbiamo a che fare con traduttori, differenze culturali e una quantità limitata di tempo. Non possiamo ottenere il feedback necessario, a meno che non portiamo con noi un prototipo. I nostri ThinkPad, combinati con strumenti di produzione dal desktop, ci permettono di generare rapidamente i prototipi fisici che ci servono per comunicare e risolvere i problemi”.

Facendo eco alle opinioni di Prestero, l’Organizzazione Mondiale della Sanità segnala che l’80{000a095ff30648076f0f4b30b787038af3c769807fe229295054097d29c9e084} delle apparecchiature mediche donate nei paesi in via di sviluppo non viene mai neanche acceso, perché questi dispositivi non vengono spiegati né progettati in modo utile per i locali. Le apparecchiature mediche inutilizzate o danneggiate ammontano a 250 milioni di dollari all’anno di sprechi inaccettabili e rappresentano un ostacolo sempre più grande alla realizzazione di risultati migliori per la salute. Di conseguenza,oltre a creare nuovi strumenti, Design that Matters sta affrontando il problema posto da tecnologie esistenti ormai superate.

Uno degli ultimi progetti, Echo, è un modulo IoT (Internet of Things) open source per la creazione e la raccolta di dati per dispositivi medici. Una volta completato, il modulo indicherà rapidamente i dispositivi usati, quali necessitano di riparazione e addirittura quanti sono mai stati usati sin dall’inizio.

“Prolungando il ciclo di vita di questi dispositivi, possiamo salvare più vite, rendere i nostri prodotti più economici per gli utenti e proteggere l’ambiente”, aggiunge Prestero.

Con tutti questi incredibili progetti realizzati, viene da chiedersi in che modo Design that Matters scelga le nuove idee su cui lavorare. Per Prestero, sta tutto nel realizzare il perfetto equilibrio tra impatto sociale, capacità aziendali e domanda del mercato. Qualunque sia il prossimo progetto realizzato, sarà sicuramente a basso costo, di forte impatto e, come recita lo slogan della società, difficile da usare in modo sbagliato.

 

Processori Intel® Core™ Intel Inside®. Powerful Productivity Outside.

Non è un semplice notebook. È ThinkPad

Per saperne di più su ThinkPad e acquistare i nuovissimi notebook e tablet, visita il sito Web Lenovo.com.

Ultrabook, Celeron, Celeron Inside, Inside, Core Inside, Intel, Logo Intel, Intel Atom, Intel Atom Inside, Intel Core, Intel Inside, Logo Intel Inside, Intel vPro, Itanium, Itanium Inside, Pentium, Pentium Inside, vPro Inside, Xeon, Xeon Phi, e Xeon Inside sono marchi di Intel Corporation o delle relative affiliate negli Stati Uniti e/o negli altri paesi.